Solda e oltre…

Vivere la vera essenza dell’inverno

L’inverno in Val Venosta è dolce e avventuroso allo stesso tempo. Appena dietro Coldrano, la Val Martello si estende fino al Parco Naturale dello Stelvio. Sicura della presenza della neve, idilliaca e lontana dal trambusto delle grandi destinazioni sciistiche, convince con il suo centro di sci di fondo e biathlon, sede di competizioni nazionali e internazionali, nonché con meravigliosi percorsi per escursioni con le ciaspole o per i tour con gli sci. Anche la pista naturale per slittini Hölderele, lunga 2 km e vicina al torrente Plima, è un piacere per tutti gli appassionati.

Non meno di dieci comprensori sciistici nel raggio di 25-55 km invitano a trascorrere giornate uniche sulle piste della Val Venosta. Solo per citarne alcuni: Il comprensorio
sul ghiacciaio di Solda all’Ortles a oltre 3000 m s.l.m., quelli per famiglie di Watles e Trafoi nonché la skiarea sul ghiacciaio della Val Senales, aperta quasi tutto l’anno. E poi, ancora, le piste di San Valentino alla Muta e di Belpiano nonché le discese di Maseben-Vallelunga, molto apprezzate dai free rider. In definitiva, una vera Terra Promessa per gli sciatori.

SkiCard Val Venosta

Due Paesi Skiarena

Due paesi, 5 aree sciistiche, 211 km di piste: lo skipass Due Paesi Skiarena offre un piacere illimitato sulle discese sotto forma di biglietti plurigiornalieri o abbonamenti.

Il Mercatino di Natale più in alto dell’Alto Adige

Dal 05.12 al 08.12.2020

Sulla Malga Genziana (Enzianalm), immerso in un idilliaco paesaggio invernale a 2061 m s.l.m., ogni anno, nel secondo fine settimana di dicembre, si tiene il mercatino dell’Avvento.

Highlight invernali

Dal Gasthof Schönblick alla fine della Val Martello, un percorso ben segnalato che si snoda lungo i sentieri n. 20, n. 39 e, infine, il n. 35, senza mai abbandonare il bosco.

Percorso semplice e comodo, dallo Stallwies a Suchbühel (con una breve deviazione al Wiesboden). Poi, si prosegue lungo l’Alta via di Martello (sentiero 23) e il sentiero 5 fino al punto di partenza.

Dallo Schönblick, situato alla fine della Val Martello si può raggiungere il vecchio muro della diga attraverso il sentiero n. 150.  Si prosegue allontanandosi dalla valle attraverso il sentiero n. 31A fino al bivio del sentiero n. 40, per poi imboccare quello panoramico n. 12, che riporta nuovamente indietro allo Schönblick.

Questo sito prevede l’utilizzo dei cookies per garantire le migliori funzionalità. Si avverte che, in caso di disattivazione, potrebbe non essere garantita la completa funzionalità del sito.